Fai una donazione

Le Giornate dello scambio dei semi


La Giornata dello scambio dei semi di piante per l'orto è un momento dove i partecipanti possono ritrovarsi e scambiarsi semi con facilità, anche di piante molto particolari e ricercate. Lo scopo principale di queste Giornate è quello di creare una rete organizzata di diffusione di specie di piante tra amatori e quindi garantire un semplice contatto tra gli appassionati coltivatori. Inoltre le Giornate di scambio dei semi, offriranno al progetto l'Orto dai Sapori Antichi, l'occasione per ampliare ed arricchire la propria collezione di semi di ortaggi autoctoni e antichi, tipici e legati ai territori d'Italia.

Il team di lavoro del progetto “L'Orto dai Sapori Antichi”, ha organizzato e sta organizzando alcune “Giornate dello scambio dei semi”, iniziative promosse dall'Associazione Filiderba, che si terranno sul territorio italiano.

La prima "Campagna di Raccolta Semi", per avviare la piccola ma diversificata collezione di semi di ortaggi, è stata organizzata a Milano in occasione di Weekend Donna - Hobby Show presso il polo fieristico di Fieramilano Rho, il 3 novembre 2013.

Insieme al Gruppo di Regalo e Baratto in Agricoltura - R&B della regione Liguria, impegnati in iniziative territoriali nel levante e ponente ligure, in data 22 dicembre 2013 è stata organizzata la seconda Giornata di scambio dei semi presso Palazzo Biancheri a Ventimiglia Alta (IM) durante l’ "Esposizione Storica “La Floricoltura” – Passato, presente e futuro".

La prossima Giornata di scambio dei semi verrà organizzata sempre in collaborazione con il Gruppo R&B presso la Città dei Fiori, Sanremo durante la manifestazione dedicata alla cucina e al cibo ligure: "La Cucina Ligure - Elisir di salute per la vita (pasta, olio e vino)".

LE REGOLE DELLE GIORNATE DI SCAMBIO SEMI

Ecco alcune regole per partecipare:

i semi, esclusivamente di piante ortive, che si intendono scambiare dovranno essere conservati in una bustina di carta chiusa, che dovrà riportare: nome della pianta(specie e varietà), dati del proprietario (nome, cognome e mail) e luogo e data di raccolta.
E' importante che i semi siano stati raccolti al massimo da un anno.
Se possibile, Inoltre, dovranno essere accompagnati da fotografie della pianta e del prodotto edibile di quell’ortiva e da una scheda descrittiva.
E' vietata la vendita di semi o piante.

Per maggiori informazioni:
Marco Nigro: marco@associazionefiliderba.it
responsabile del Progetto e vicepresidente dell’Associazione Filiderba